sabato 24 settembre 2011

Mykonos



Chissà quanti di voi hanno sognato o sognano ancora di andare a Mykonos, isola paradisiaca delle Cicladi? Ebbene, ecco per voi una utile e semplice guida per orientarsi nel mare di notizie, offerte e spiagge!
Prima di cominciare, voglio sottolineare che la mia esperienza di viaggio risale all’anno 2009: detto ciò, probabilmente a parte i costi che potrebbero essere variati, per il resto sentitevi liberi di affidarvi alla lettura di queste righe!
Per essere precisi, il 27 luglio 2009 io con il mio gruppetto di amiche, partiamo alla volta di Mykonos per una vacanza di dieci giorni!
Come forse potrete immaginare, avevo prenotato un volo low cost, con la nota Easyjet, in partenza da Milano Malpensa terminal 2: non posso fornirvi dati precisi riguardo i costi dell’aereo in quanto variabili di giorno in giorno ( e di anno in anno)! Però posso assolutamente consigliare di servirvi di questa compagnia per raggiungere Mykonos: il volo dura circa un paio di ore, è privo di scali e si atterra direttamente sulla spiaggia ( provare per credere!). Un’unica puntualizzazione: sull’isola soffia sempre un vento molto forte, per cui l’atterraggio potrebbe risultare leggermente turbolento,ma niente paura: ve lo dice una che ha il terrore degli aerei!
L’aeroporto di Mykonos è piccolino: infatti è in funzione prevalentemente nei mesi estivi: per il resto dell’anno sono pochi i voli che lo toccano.
Avevo prenotato dall’Italia un appartamento per 5 persone, nonostante molte “voci” dicessero che avrei potuto trovare facilmente casette in affitto direttamente al momento e sul luogo. Noi abbiamo alloggiato presso Angelika Studios in Mykonos www.angelikamykonos.com : lo consiglio senza alcuna ombra di dubbio! Diversi sono i fattori che mi portano a questa scelta: la posizione ottima, la funzionalità e la pulizia dell’appartamento, la gentilezza dei proprietari (il marito della proprietaria tra l’altro venne a prenderci all’aeroporto).
Questi appartamenti sono posti lungo la strada principale che da Chora, il centro principale, porta verso Ornos: il centro paese infatti è facilmente raggiungibile a piedi percorrendo con attenzione la strada: saranno circa 10 minuti di camminata, pianeggiante, sempre accompagnati dal venticello fresco a qualsiasi ora del giorno e della notte!
L’appartamento da noi scelto comprendeva una stanza con un letto matrimoniale e uno singolo, provvista di armadio, e poi una stanza più grande con altri due letti singoli, un tavolo, cucina e bagnetto. Fuori completava un terrazzino con sedie e tavolino e con vista mare: il tramonto era magnifico!
Tra l’altro, voglio sottolineare che proprio all’imbocco della stradina che portava nella nostra casa, ancora sulla via principale, vi è una fermata dall’autobus diretto alle più famose spiagge!
Noi però abbiamo optato per il noleggio di un auto: tramite il padrone di casa, ci siamo rivolti al noleggio auto-moto Rent a star www.automotorentastar.gr situato nell’aerea di fronte il porto: per il nostro soggiorno abbiamo utilizzato una Kia Picanto, piccolina ma facile da guidare ( sono stata infatti l’autista ufficiale della vacanza!). Anche in questo caso i prezzi variano dal tipo di auto noleggiata e dal numero dei giorni di noleggio; è molto gettonato anche il noleggio di motorini e di quod: personalmente non li consiglio: infatti il casco è realmente un optional e, dopo aver constatato la situazione delle strade e il tasso di alcool che circola sull’isola, li reputo alquanto pericolosi!
In possesso di una macchina, è possibile andare a fare una spesa abbondante nei vicini supermercati, situati nella via che porta all’aeroporto: dal centro del paese o meglio dalla stazione degli autobus del paese inizia una via a due corsie, asfaltata che poi si dirama in due ulteriori strade: una diretta ad Ornos e un’altra diretta all’aeroporto. Lo studio Angelika è posizionato proprio in prossimità della diramazione, e per raggiungerlo parte una piccola via asfaltata al cui inizio è situato un bar-mini market.
Vi suggerisco di pernottare in un appartamento con cucina: l’isola è cara, per cui se siete giovani e notoriamente squattrinati, apprezzerete sicuramente la possibilità di poter cucinare un piatto di pasta in casa, risparmiando qualcosina! Niente paura: nei supermercati troverete pasta e sughi pronti delle marche note in Italia, oltre a frutta, verdura, feta, yogurt e qualsiasi altro alimento desideriate!
Ma passiamo a parlare delle spiagge dell’isola!
Sicuramente conoscete per fama e notorietà spiagge come Paradise Beach, Super Paradise, Paranga…ma non sono le sole! Se avete un auto tra le vostre mani, è d’obbligo esplorare l’isola per scovare posti incantevoli e incontaminati!
Paradise Beach: con l’aiuto di una cartina, ma anche semplicemente seguendo le indicazioni stradali poste sulla via principale che parte dal centro città, raggiungerete facilmente questo luogo (direzione Agia Anna). Qui infatti vi è anche un famoso campeggio, il Camping Paradise appunto, provvisto di discoteca, ed è presente inoltre un’altra famosa discoteca, il Cavo Paradiso. Arrivati con l’auto, troverete un enorme parcheggio, assolatissimo, proprio di fronte la spiaggia. La spiaggia è in parte libera e in parte provvista di noleggio sdraio e ombrelloni gestiti da due bar: uno di proprietà del campeggio e un altro dove avviene il famoso aperitivo danzante dell’isola (ricordo che entrambi i bar hanno un mini supermarket e un negozietto). La spiaggia è caratterizzata dal tipico colore giallino, è fine ed è sempre piena di giovani, soprattutto dal primo pomeriggio in poi e intorno alle cinque o sei sarete avvolti da una musica altissima: ha inizio infatti l’aperitivo! Si, si balla, si mangia poco e si beve molto: per cui…occhio al ritorno sulla strada se guidate!
Super Paradise Beach: anche questa è un’altra famosa spiaggia dell’isola, personalmente l’ho trovata meno affollata, forse anche a causa della strada per raggiungerla: dei tratti sono talmente ripidi che non si vede nulla di ciò che c’è di fronte! Non avrete particolari difficoltà a trovarla: infatti è situata nelle vicinanze di Paradise (direzione Agia Anna). Anche qui vi è un grande bar con annesso supermarket, una spiaggia attrezzata e una libera. Notoriamente questa è la spiaggia eletta per gli omosessuali, ma personalmente, ho visto anche famiglie con bambini; ah, avverto: alcuni praticano il nudismo!
Paranga: sempre servendosi delle indicazioni stradali (direzione Agia Anna), raggiungerete anche questa spiaggia, piccolina, caratterizzata dalla sabbia fine e dai numerosi ombrelloni di paglia: sembra realmente di essere ai tropici!







Platis Gialos Beach: sempre nelle vicinanza delle precedenti spiagge (direzione Agia Anna), potrete raggiungere questa spiaggia: è piena di ombrelloni e sdraio a noleggio, circondata da alberghi e ristoranti: probabilmente è meta preferita di famiglie, grazie alla tranquillità del luogo.

Agia Anna Beach: questa piccola spiaggia merita una visita verso cena: infatti qui ha luogo un locale, il Cafè Blanco, che propone come aperitivo…la pasta!







Agios Ioannis: nella penisola di Ornos, seguendo le indicazioni stradali, raggiungerete questa spiaggia: non aspettatevi mondanità e musica: qui la zona è più residenziale e quindi anche la clientela sarà sicuramente differente.

Kalò Livadi: partendo sempre dalla strada principale dell’isola, seguite le indicazioni per Ano Merà e da qui le indicazioni per la spiaggia. Troverete tranquillità, silenzio surreale, una sabbia fine e pulita e un mare da sogno!




Ftelià Beach: sempre seguendo le indicazioni per Ano Merà, raggiungerete l’isolata spiaggia di Ftelià: si trova all’interno di un piccolo golfo, ventoso, in cui qualche avventuroso potrebbe praticare un po’ di wind surf; la spiaggia è grande, una sterminata distesa di sabbia, per lo più vuota: infatti vista la lontananza dai centri abitati, pochi sono i turisti che raggiungono questo splendore naturale!



Armenistìs: solo se fortemente motivati e impavidi della difficoltà della strada sterrata, consiglio di recarvi al faro verso l’ora del tramonto: dalla Chòra, proseguite verso nord, verso il porto: oltrepassato andate oltre seguendo le indicazioni per il faro. La strada da asfaltata diventerà sterrata, il paesaggio muterà: sarà ancora più brullo, più secco, caratterizzato dai tipici colori rossastri della terra. Da qui ammirerete uno splendido tramonto sul mare!








Dopo aver esplorato l’isola, possiamo dedicarci alla cittadina principale: la Chòra!



I mulini a vento: l’immagine tipica di Mykonos sono proprio questi tre mulini: raggiunto a piedi il punto di partenza degli autobus, spostatevi sulla via a sinistra e proseguite: in pochi minuti raggiungerete questo slargo con i magnifici mulini e una splendida vista sul mare e sulla Chora!Little Venice: proseguendo verso il paese, seguendo il mare, passerete per questa zona che ricorda Venezia: sono numerosi i ristoranti e i locali affacciati sul mare, separati solo da una sottile passerella! Le case sembrano proprio quelle tipiche delle lagune veneziana!
Da qui, immettetevi nel dedalo di viuzze del paese: ovunque casette bianche e strade lastricate con pietre marroni e bianche. Noterete un tocco di blu dato soltanto dagli infissi delle finestre e dalle porte.


 

Panagìa Paraportianì: questa splendida bianca chiesetta si trova proprio sul mare: il contrasto tra il blu intenso del mare e del cielo e il candido colore dell’edificio, è davvero magnifico!







Con un po’ di fortuna, nell’ampia zona adiacente al porto potrete avvistare e avvicinarvi al pellicano, ormai eletto simbolo dell’isola!








Dal porto partono ogni ora i traghetti diretti all’isola di Delos, mitica isola che diede i natali ad Apollo. Dovrete assolutamente andarci: l’area archeologica è molto vasta e ben conservata! In circa tre quarti d’ora raggiungerete l’isoletta, che è disabitata e si anima solo grazie a turisti durante il giorno: ancora dal traghetto potrete avvistare le colonne greche e vi assicuro che è emozionante!









Nella Chòra troverete numerosi posti dove mangiare la tipica pita greca: è un must, non potrete partire dall’isola senza averla assaporata almeno una volta!
Per gli amanti della vita notturna…c’è davvero l’imbarazzo della scelta: dalla miriade di locali disseminati per la Chora, alle discoteche come Cavo Paradiso o Paradise, Hard Rock Cafè, Cafè Blanco…ma comunque, verso il tramonto, sulle spiagge sarete accolti da diversi ragazzi che vi invitano alle serate nei locali!
Per gli amanti del genere, vicino all’aeroporto, sulla via principale per intenderci, si trova uno Starbucks!
Per gli amanti dello shopping: nella Chora troverete diversi negozietti che vendono gioiellini davvero unici!
Buona vacanza a tutti!


lafede

1 commento:

  1. E' stato il mio viaggio di nozze....meraviglioso!!!!

    RispondiElimina

ciao!! grazie per la visita! Se ti va, lascia un commento qui! ;-)

Related Posts with Thumbnails